calcoli-renali

La calcolosi

Cosa sono i calcoli?

I calcoli sono aggregazioni di minerali e sostanze organiche che possono ostruire i vari tratti dell’apparato urinario maschile e femminile.
 
Esistono diverse tipologie di calcoli che si differenziano in base alla composizione chimica: i più frequenti sono quelli contenenti calcio (generalmente il 75% dei casi). Infatti in caso di calcolosi, nelle analisi urinarie la quantità di calcio presenti, sono nettamente superiori alla media.
 

Quali sono i sintomi?

Il sintomo più comune è la colica, un dolore che assume connotazioni diverse rispetto alla localizzazione del calcolo.
 

  1. Dolore a livello renale:
    si tratterà di calcolo renale. Il dolore costante si estenderà a livello del fondo schiena fino al fianco;
  2. Dolore a livello uretrale:
    sarà calcolo uretrale. Il dolore sarà intermittente e variabile a seconda del tratto della posizione del calcolo nel percorso nell’uretra. Il dolore sarà localizzato al fianco fino ad arrivare, al testicolo per l’uomo, e alle grandi labbra per le donne.
  3. Dolore diffuso all’addome:
    riguarda la calcolosi vescicale. In questo caso è frequente la presenza di sangue nelle urine, il dolore nella minzione e un aumento delle levate notturne per urinare.

 

La cura

A seconda della sede del calcolo, della sua localizzazione, delle sue dimensioni e della sua composizione chimica sono possibili diverse opzioni terapeutiche che vanno dalla terapia espulsiva, alla terapia tramite agenti dissolventi della formazioni, fino all’osservazione e al monitoraggio e alla rimozione attiva tramite procedure più o meno invasive.
 

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista.

CONDIVIDI:

Contattaci per informazioni

Leggi la nostra Privacy Policy