PATOLOGIE

Ernia ombelicale

Un’ernia ombelicale è una condizione in cui una parte dell’intestino o del tessuto adiposo sporge attraverso un’area debole o un’apertura nella parete addominale vicino all’ombelico. Questa condizione è comune sia nei neonati che negli adulti e può variare in termini di dimensioni e sintomi.

 

 

Cause e fattori di rischio

Nei Neonati

  • Congenita: l’ernia ombelicale nei neonati si verifica spesso perché l’apertura della parete addominale attraverso cui passa il cordone ombelicale non si chiude completamente dopo la nascita.
  • Prematurità: i bambini nati prematuramente hanno un rischio maggiore di sviluppare ernie ombelicali.
 

Negli Adulti

  • Aumento della Pressione Addominale: fattori come obesità, gravidanze multiple, sforzi fisici eccessivi, tosse cronica o stitichezza cronica possono aumentare il rischio.
  • Debolezza Muscolare: l’età avanzata e l’indebolimento dei muscoli addominali possono contribuire alla formazione di ernie.

 

Sintomi

  • Rigone vicino all’ombelico: un gonfiore o una protuberanza visibile vicino all’ombelico, che può aumentare di dimensioni quando si tossisce, si sforza o si sta in piedi.
  • Dolore o Disagio: spesso lieve, ma può peggiorare con l’attività fisica o la pressione sull’area.
  • Raramente: nei casi più gravi, un’ernia può portare a dolore intenso, nausea, vomito e difficoltà a ridurre manualmente la protuberanza, indicando una possibile incarcerazione o strangolamento dell’ernia.

 

Diagnosi

La diagnosi di un’ernia ombelicale viene solitamente effettuata tramite un esame fisico. In alcuni casi, possono essere richiesti esami di imaging come un’ecografia o una TAC per valutare meglio la situazione, soprattutto se si sospetta una complicanza.

 

Trattamento

Nei Neonati

  • Osservazione: molte ernie ombelicali nei bambini si chiudono spontaneamente entro i primi due anni di vita senza necessità di trattamento.
  • Chirurgia: indicata se l’ernia non si chiude da sola entro i 3-4 anni o se causa complicazioni.

 

Negli Adulti

  • Chirurgia: la riparazione chirurgica è generalmente raccomandata per prevenire complicazioni come l’incarcerazione o lo strangolamento. La procedura può essere eseguita tramite chirurgia aperta o laparoscopica.
    • Ernioplastica Aperta: viene fatta un’incisione vicino all’ernia, il contenuto erniato viene reinserito nella cavità addominale, e la parete addominale viene rinforzata.
    • Chirurgia Laparoscopica: una tecnica minimamente invasiva che utilizza piccole incisioni e una telecamera per guidare la riparazione.

 

Prevenzione

  • Mantenimento di un peso sano: ridurre il rischio di obesità.
  • Evitare sforzi eccessivi: prestare attenzione durante l’attività fisica e sollevare pesi correttamente.
  • Trattare tosse e stitichezza: per ridurre la pressione sulla parete addominale.

 

Un’ernia ombelicale è una condizione relativamente comune che può variare da lieve a grave. Mentre molte ernie nei neonati si risolvono spontaneamente, negli adulti spesso richiedono intervento chirurgico. È importante riconoscere i sintomi e consultare un medico per una valutazione adeguata e un trattamento tempestivo per evitare complicazioni.

Scarica il CSMagazine

Le ultime News:

Contattaci per informazioni

Leggi la nostra Privacy Policy