La retinopatia diabetica è una complicanza del diabete che colpisce i vasi sanguigni della retina. È una delle principali cause di perdita della vista e cecità tra gli adulti in età lavorativa. Il rischio di sviluppare questa patologia aumenta con la durata del diabete e con un controllo glicemico insufficiente.

Tipi di Retinopatia Diabetica

La retinopatia diabetica è suddivisa in due fasi principali:

Retinopatia Diabetica Non Proliferativa (RDNP):

  • Lieve: i piccoli vasi sanguigni sviluppano microaneurismi, che sono rigonfiamenti delle pareti vascolari.
  • Moderata: i vasi sanguigni possono bloccarsi e non riescono a trasportare abbastanza sangue alla retina.
  • Grave: molti vasi sanguigni si bloccano, causando un aumento della perdita di nutrimento alla retina.

Retinopatia Diabetica Proliferativa (RDP):

In questa fase avanzata, la retina inizia a sviluppare nuovi vasi sanguigni anomali, una condizione nota come neovascolarizzazione. Questi nuovi vasi sono fragili e possono sanguinare nel vitreo, causando emorragie che possono ridurre drasticamente la vista o portare a un distacco della retina. Sintomi Nelle prime fasi, la retinopatia diabetica spesso non presenta sintomi. Man mano che la malattia progredisce, possono verificarsi:
  • Visione offuscata
  • Macchie o filamenti scuri (floaters) nella visione
  • Visione a chiazze o oscurata
  • Difficoltà di visione notturna
  • Perdita della vista

Diagnosi

La retinopatia diabetica viene diagnosticata attraverso un esame completo dell’occhio, che può includere:

  • Oftalmoscopia: esame del fondo dell’occhio.
  • Fotografia del fondo oculare: fotografie dettagliate della retina.
  • Fluorangiografia: test in cui un colorante fluorescente viene iniettato nel braccio e poi fotografato mentre passa attraverso i vasi sanguigni della retina.
  • Tomografia a coerenza ottica (OCT): Imaging ad alta risoluzione che fornisce sezioni trasversali della retina.

 

Trattamento

Il trattamento della retinopatia diabetica dipende dalla gravità della malattia:

  • Monitoraggio: nelle fasi iniziali può essere sufficiente un monitoraggio regolare e un controllo stretto del diabete.
  • Fotocoagulazione laser: Utilizzata per sigillare i vasi sanguigni che perdono o per ridurre la crescita di nuovi vasi anomali.
  • Vitrectomia: Rimozione chirurgica del vitreo e del sangue dall’interno dell’occhio in caso di emorragie estese o distacco della retina.
  • Iniezioni intravitreali: Farmaci anti-VEGF o corticosteroidi iniettati nell’occhio per ridurre l’edema maculare e limitare la crescita dei nuovi vasi sanguigni.

 

Prevenzione

La prevenzione della retinopatia diabetica implica:

  • Controllo rigoroso della glicemia
  • Controllo della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo
  • Regolari esami oculistici (almeno una volta l’anno per le persone con diabete)
  • Una gestione efficace del diabete e un monitoraggio regolare della salute oculare sono fondamentali per prevenire o rallentare la progressione della retinopatia diabetica.

Medici