POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO

Visita ortopedica pediatrica
per diagnosi e cura di problemi all’apparato muscoloscheletrico dei bambini

Gli specialisti in Ortopedia e Traumatologia Pediatrica si occupano della diagnosi e la cura dei problemi dell’apparato muscoloscheletrico di pazienti di età compresa tra il primo giorno di vita e la fine dell’accrescimento (generalmente verso i 18 anni).

Oltre a queste patologie il team della Clinica San Martino si occupa anche di malattie rare, di allungamento degli arti, delle indagini strumentali tradizionali e delle bioimmagini e della ricerca di base sulle malattie rare.

 

Gli specialisti in Ortopedia e Traumatologia che si occupano di bambini si dedicano esclusivamente a questo ramo della materia. La diagnosi e la cura dei problemi dell’apparato muscoloscheletrico comprende pazienti neonati fino alla fine dell’accrescimento.

 

Lo scheletro presenta infatti problemi tipici per ogni età e per ogni distretto mostrando nelle sue espressioni anche differenze tra il sesso maschile e quello femminile. A volte gli Ortopedici Pediatrici sono consultati anche per spiegare ai futuri genitori un eventuale problema ortopedico diagnosticato ancora prima della nascita mediante gli esami ecografici eseguiti in gravidanza.

Quali patologie ortopediche pediatriche vengono trattate?

Campi di maggior interesse nell’ambito dell’Ortopedia Pediatrica sono tradizionalmente:

 

  • displasia e lussazione congenita dell’anca
  • piede torto congenito e altre deformità congenite del piede
  • deformità posturali dovute a mal posizionamento in utero
  • malformazioni congenite degli arti sia inferiori che superiori
  • torcicollo congenito e gli atteggiamenti posturali errati del capo e del collo e le deformità della colonna in genere.

 

Vi sono inoltre malattie e problemi cosiddetti acquisiti, cioè non presenti alla nascita ma che possono insorgere durante la crescita di cui l’ortopedico infantile è attento osservatore. La traumatologia dell’apparato muscoloscheletrico rappresenta oggi una grossa parte del lavoro del traumatologo infantile. Le fratture e le lesioni dell’apparato muscoloscheletrico sono infatti tipiche per ogni fascia di età.

 

Alcune diagnosi frequenti per l’ortopedico infantile sono:

 

  • Eterometrie (differenza di lunghezza degli arti)
  • Ipometrie (arti più corti rispetto alla norma)
  • Ginocchio varo (gambe arcuate)
  • Ginocchio valgo (gambe con ginocchio a X con i malleoli che non si toccano)
  • Piede piatto, il piede piatto valgo, il piede cavo, il piede cavo-valgo
  • Piede varo e metatarso varo
  • Piede torto
  • Pollice a scatto

Ecografia alle Anche e primi controlli ortopedici

L’ecografia delle anche è il primo esame diagnostico da effettuare sul neonato in quanto mette subito in contatto il neonato con l’ortopedico infantile.

 

I medici di Clinica San Martino effettuano con competenza l’esame ecografico delle anche, consegnando subito il referto. Eventuali cure, precauzioni a cui attenersi, controlli successivi a cui presentarsi vengono comunicati immediatamente perché i medici che fanno l’esame ecografico sono gli ortopedici infantili che eventualmente prenderanno in carico il neonato.

 

L’esame ecografico delle anche dovrebbe essere eseguito su tutti i neonati indistintamente se maschi o femmine e dalla presenza di cosiddetti fattori di rischio per la lussazione quali la presentazione podalica, la posizione podalica in gravidanza, la familiarità per displasia delle anche.

 

L’esame dovrebbe essere effettuato quanto prima, anche subito dopo la nascita perché iniziare una eventuale cura nei primi giorni di vita è la miglior garanzia per un ottimo risultato finale. È possibile effettuare l’esame ecografico delle anche solitamente fino a 12 mesi di vita, ma lo scopo di questo esame rimane quello di una diagnosi e un eventuale trattamento quanto più precoci possibili.

 

L’appuntamento per questo esame rappresenta, in Clinica San Martino, anche l’occasione per una visita ortopedica completa che permette di diagnosticare precocemente altri eventuali patologie o disturbi a carico dell’apparato muscoloscheletrico.

Quando recarsi dall’ortopedico infantile?

Gli appuntamenti “classici” dall’ortopedico infantile sono in quella fascia d’età in cui avvengono maggiormente i cambiamenti dello scheletro in accrescimento e cioè:

 

  • Inizio della deambulazione, se si riscontrano delle problematiche
  • I 3 anni, quando le gambe dovrebbero iniziare a raddrizzarsi
  • Inizio della scuola elementare, per le deformità del piede e degli arti inferiori
  • La pubertà e poi l’adolescenza, soprattutto per i problemi della colonna (scoliosi e ipercifosi) e del piede (piede piatto con le sue varianti).

 

Sono ovviamente necessari controlli ortopedici tutte le volte che il pediatra di famiglia lo ritiene indicato per dubbi su patologie in atto o atteggiamenti non fisiologici e deformità che possono insorgere in età diverse da quelle indicate sopra.

Informazioni Utili

La visita di ortopedica pediatrica presso la Clinica San Martino è eseguibile solo privatamente o con convenzioni (con assicurazioni e fondi sanitari integrativi, per saperne di più sulle convenzioni). Non è obbligatorio avere la prescrizione medica per questa tipologia di visita ma comunque consigliabile.

Medici

Contattaci per informazioni

Leggi la nostra Privacy Policy*