POLIAMBULATORIO SPECIALISTICO

Visita ginecologica
con pap test ed ecografia

Prestazione prenotabile presso
la sede di MALGRATE , MOLTENO e MESE

VISITE GINECOLOGICHE IN CLINICA SAN MARTINO

La Ginecologia è la branca della medicina che si occupa dell’analisi della salute dell’apparato genitale femminile e di eventuali disturbi legati ad esso.

Il Ginecologo durante la visita di routine effettua:

  • Pap Test (da linee guida da eseguire ogni 3 anni in assenza di patologie, da valutare con lo specialista in casi più specifici).
  • Ecografia transvaginale, se necessaria.

All’interno dell’ambulatorio di Ginecologia di Clinica San Martino è possibile eseguire inoltre:

  • Uroflussometria con controllo del residuo post minzionale
  • Tamponi vaginali e cervicali
 
Presso l’Ambulatorio di Ginecologia si eseguono inoltre:

 

  • Valutazione specialistica sindrome dolorose genitali (endometriosi, vulvodinia)
  • Valutazione specialistica per alterazione flusso mestruali (fibromi, polipi)

Valutazione specialistica sindrome dolorose genitali
Ambulatorio della patologia vulvare

La vulvodinia è una condizione caratterizzata da dolore cronico nella zona esterna della vagina, nota come vulva.
Questo dolore può essere descritto come bruciante, pungente, crampi o sensazioni di dolore diffuso. La vulvodinia può essere associata a sensazioni dolorose durante le attività quotidiane come il rapporto sessuale o l’utilizzo di tamponi.

Valutazione specialistica uroginecologica

La valutazione specialistica uroginecologica è un’esame medico condotto da un medico specializzato in uroginecologia. Questo tipo di valutazione è focalizzato sulla salute del pavimento pelvico e coinvolge la diagnosi e il trattamento di disturbi legati al tratto urinario e genitale nelle donne.

Valutazione specialistica di endocrinologia ginecologica: irregolarità mestruale (amenorree, PCOS, iperandrogenismo, menopausa)

L’amenorrea si riferisce all’assenza di mestruazioni nelle donne in età fertile. Può essere classificata in due categorie principali: primaria e secondaria.

  1. Amenorrea Primaria:

    • Si verifica quando una ragazza non ha ancora avuto il suo primo ciclo mestruale entro i 16 anni.
    • Può essere dovuta a fattori costituzionali, problemi genetici, anomalie anatomiche, disfunzioni ormonali o altre cause.
  2. Amenorrea Secondaria:

    • Si verifica quando una donna che ha avuto cicli mestruali regolari smette di avere mestruazioni per almeno tre cicli o sei mesi.
    • Può essere causata da vari fattori, tra cui gravidanza, allattamento, eccessivo esercizio fisico, stress, disturbi alimentari (come l’anoressia nervosa o la bulimia), sindrome dell’ovaio policistico, problemi tiroidei, tumori ipofisari, utilizzo di contraccettivi orali e altri disturbi ormonali.

La sindrome dell’ovaio policistico è una condizione endocrina che colpisce le donne in età riproduttiva. Questa sindrome coinvolge un insieme di sintomi causati da squilibri ormonali che influenzano gli ovaie. Alcuni dei principali elementi includono:

  1. Ovulazione irregolare o assente: le donne con PCOS possono avere cicli mestruali irregolari o possono addirittura smettere di ovulare.

  2. Livelli elevati di androgeni: gli ormoni sessuali maschili, noti come androgeni, sono prodotti in quantità elevate nelle donne con PCOS. Ciò può causare sintomi come acne, aumento della crescita dei peli del corpo (irsutismo) e perdita dei capelli di tipo maschile (alopecia).

  3. Cisti ovariche: le ovaie possono contenere numerose piccole cisti, che sono follicoli non maturi che non si aprono per rilasciare un uovo durante il processo di ovulazione.

  4. Resistenza all’insulina: molte donne con PCOS presentano resistenza all’insulina, il che significa che il corpo non risponde efficacemente all’insulina, un ormone che regola i livelli di zucchero nel sangue.

  5. Obesità o difficoltà nel perdere peso: la resistenza all’insulina può contribuire all’aumento di peso, e molte donne con PCOS possono trovare difficile perdere peso.

  6. Disturbi metabolici: le donne con PCOS possono essere a rischio di sviluppare disturbi metabolici come il diabete di tipo 2.

L’iperandrogenismo è una condizione caratterizzata da livelli elevati di ormoni sessuali maschili, noti come androgeni, nel sangue di una persona. Gli androgeni sono presenti sia negli uomini che nelle donne, ma in queste ultime, i livelli dovrebbero essere significativamente inferiori. Quando si verificano eccessive produzione o attività di androgeni nelle donne, si parla di iperandrogenismo.

La menopausa è una fase naturale del processo di invecchiamento femminile, caratterizzata dalla cessazione definitiva delle mestruazioni. Di solito, si verifica intorno all’età di 50 anni, ma può variare considerevolmente da persona a persona. La menopausa è preceduta da un periodo chiamato perimenopausa, durante il quale si verificano cambiamenti graduali nei livelli ormonali e nei cicli mestruali.

Come si svolge la visita ginecologica?

La visita ginecologica e ostetrica parte sempre con un’anamnesi iniziale per analizzare in modo approfondito la storia della paziente.

Dopo la prima anamnesi segue:

  • visita medica ginecologica che prevede l’esame dei genitali esterni, l’esplorazione vaginale e l’esame del seno.
  • se necessario può essere eseguito anche un controllo ecografico (mediante ecografia transvaginale) che permette di valutare lo stato di salute dell’utero                          

Visita Ostetrica: che cos’è?

La visita ostetrica viene eseguita in presenza di gravidanza e viene effettuata ogni mese a partire dalle 7 alle 10 settimane.

 

 

A che cosa serve la visita ostetrica?

La visita ostetrica serve per monitorare lo stato di salute della donna e futura mamma e dello stato di salute del feto.

 

Durante le visite ostetriche vengono valutati:

  • Pressione arteriosa, altezza e peso corporeo
  • Condizioni dello sviluppo uterino (esame addominale)
  • Condizioni del collo dell’utero (esplorazione vaginale)
  • Ecografie per controllare il normale accrescimento del feto
  • Analizzati esami del sangue e delle urine
 
Possibilità di valutazione congiunta con endocrinologo.

Informazioni Utili

La visita ginecologica presso la Clinica San Martino è eseguibile solo privatamente o con convenzioni (assicurazioni e fondi sanitari integrativi, per saperne di più sulle convenzioni).

Non è obbligatorio avere la prescrizione medica per questa tipologia di visita ma comunque consigliabile.

 

Come prepararsi alla visita ginecologica? Non ci sono delle procedure per prepararsi a questa tipologia di visita. Se si deve eseguire il pap test devono essere trascorsi almeno 5 giorni dalla fine del ciclo. La presenza di sangue annulla la validità dell’analisi delle cellule al microscopio.

Medici

Contattaci per informazioni

Leggi la nostra Privacy Policy